Radda in Chianti Superstar

Radda in Chianti per Storia e vocazione del Territorio sta vivendo un momento magico nel mondo dei migliori vini del Mondo. Tutte le guide del vino, tutti gli esperti, ormai ritengono questo piccolo comune del Chianti ai vertici della produzione di qualità paragonabile solo ai vini prodotti a Montalcino.

A Radda in Chianti ci sono Piccoli ma altrettanto bravi Grandi produttori, da Roberto Bianchi (Val delle Corti) a Zonin (Castello di Albola), da Piero Lanza (Poggerino) a Castello di Volpaia, da Riccardo Lanza (Pruneto) a Daniele Ciampi (Monterinaldi), potrei proseguire mettendoci anche me, e mi scuso per tutti gli altri che non ho nominato (come ad esempio Michele Braganti di Monteraponi…), ma meglio che vi affidate ai consigli degli esperti.

A Radda in Chianti anche i Nobili hanno smesso di fare i Nobili per rimboccarsi le maniche! (Piero Lanza e Francesco Bertozzi del Barlettaio).

A Radda in Chianti c’è anche uno dei più grandi, bravi ed esperti costruttori di vigne:  Fabio Fronti 100% Raddese (Agrichianti), che ha ricostruito la maggior parte dei vigneti non solo di Radda ma di mezzo Chianti negli ultimi venticinque anni e più. Con la sua esperienza e conoscenza dei luoghi e della agronomia ha contribuito notevolmente a ricostruire un prestigio meritato.

A Radda in Chianti giovani produttori si stanno facendo meritatamente conoscere con vini di assoluta eccellenza (Diego Finocchi con L’Erta di Radda e Angela Fronti con Istine)

A Radda c’è il monumento al Sangiovese: Montevertine.

Ma ì che c’è a Radda in Chianti?

Tutti qui a Radda si danno da fare e più o meno consapevolmente hanno fatto squadra insieme: artigiani, viticoltori, grandi imprenditori, turismo: sarà il territorio, la cultura che ispira questo meraviglioso luogo, sarà lo spirito di riscatto dopo 25 anni di completo abbandono a fine guerra che oggi siamo orgogliosi di gridare tutti assieme:

W RADDA!

(Visited 37 times, 1 visits today)

3 pensieri riguardo “Radda in Chianti Superstar”

  1. Bravo Paolo!!!! Un bellissimo messaggio per i raddesi e non! Grazie per le parole. E in bocca al lupo a tutti quanti i raddesi per la quasi vicina ma non ancora troppo vendemma 2013.

  2. Radda è il cuore del Chianti Classico, ed i vini prodotti non soltanto dalla terra stessa ma da quelli come te che amano il loro lavoro, con passione e dedizione; si potrebbe dire che il Chianti Classico scorre nelle vostre vene. Un bellissimo creazione da un paese glorioso. Un brindisi a voi!

  3. Bravo Paolo, un bell’articolo e un giusto riconoscimento a realtà produttive diverse tra loro per ambito di azione e dimensioni, ma unite dallo stesso senso di amore e rispetto per un territorio unico. E’ l’unione che fa la forza – e la bellezza. Il vero presidio del territorio lo fanno tutte queste persone, ogni giorno, con il loro lavoro e la loro dedizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *