Quando una Banca comincia a fare il vino

Il Monte dei Paschi di Siena, ha lanciato nel suo portale una linea di vini, Chianti, Chianti Classico, Igt, a firma di Carlo Ferrini, prodotti dalle aziende “Mps Tenimenti”. Vedi il negozio del MPS qui.

La notizia, un po in sordina, è occasione per riflettere di come sta andando il mondo del vino in Italia.

A parte la grande differenza tra il costo di un IGT (23 euro) e un vino a Docg Chianti Classico (14 euro) quasi a sottolineare che i Supertuscan in Toscana sono i vini top e non certo i Docg, la bottiglia pesante e il design accattivante quel che più mi fa pensare, è perchè una Banca, invece di incentivare il lavoro delle aziende del territorio, si metta a fare il vino. Forse perchè già si pensa di annettere, oltre le attuali due aziende Chigi Saracini e Poggio Bonelli le numerose aziende in sofferenza e che ormai in pratica sono di loro proprietà, oppure le mie sono solo fantasie? Nel sito Mps tenimenti si recita: “MPS Tenimenti è una società del Gruppo Montepaschi, avente come obiettivo la gestione di proprietà agricole, con la finalità di creare valore aggiunto”; attualmente sono solo due…

Mi piacerebbe sapere il vostro parere.

 

(Visited 23 times, 1 visits today)

8 pensieri riguardo “Quando una Banca comincia a fare il vino”

  1. Dovreste saperlo la Banca dei Paschi di Siena e’ stata una artefice nel salvaguardare e incentivare la viticoltura molti anni fa comprando e gestendo Fontanaffredda e salvandola dal fallimento ,certo oggi i tempi sono cambiati si dovrebbe fare qualcosa di piu’ ,ma e’ gia’ un piccolo passo in avanti……

  2. MPS come tutte le banche fa affari, non salva nessuno, poi se avanza fa beneficienza nel senso paternalista, certamente non fa ridistribuzione di richezza nel senso politico!

  3. Ho intenzioni di mettere alla prova la banca, per capire se vogliono dare una mano concreta nei nostri progetti sul territorio. Fermo restando che la dignità è un valore non negoziabile

  4. Provo compassione per chi pensa di dar di comunista cercando di offendere.
    Magari potrebbe essere anche un complimento se non fosse che il comunismo è morto. Come Lei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *