Lo stato dell’arte

 

In attesa di Radda nel Bicchiere il prossimo 4 e 5 Giugno 2011, gli sforzi si rivolgono al vigneto. Una primavera soleggiata e calda, qui a Radda, sta favorendo l’allegagione precoce dei grappolini: la fiortitura è già cominciata e curiosamente sta avvenendo in contemporanea con gli oliveti. Siamo quindi in costante precocità, e questo è un auspicio per la vendemmia. Devo dire che sicuramente, secondo il mio istinto, l’annata sarà particolarmente calda, forse come la 2003 e il 2007. le previsioni si basano sul fatto che ormai le temperature sono costantemente alte, per cui è difficile che si ribalti la situazione. L’anno scorso di questo periodo l’annata era umida e piovosa, con temperature fresche, e continuò così fino alla fine; quest’anno accadrà il contrario. Cool Parola di Paolo.

 

(Visited 25 times, 1 visits today)

16 pensieri riguardo “Lo stato dell’arte”

  1. a me ricorda un po’ la 2002 … inizio caldissimo e arido. la pioggia poi tutta insieme 🙁
    comunque preferirei una nuova 2007 e non dover vivere un nuovo 2003

  2. La 2007 è stata una delle annate migliori di sempre….almeno per me….
    L’unica cosa che ci farà un po’ impazzire, nel caso si ripeta, saranno le fermentazioni infinite a causa di valori Brix che spesso si avvicinavano al fuori scala…..
    Comunque Paolo, spero che tu abbia ragione, meglio il 2003 e il 2007 che non il 2010 o peggio il 2002…..
    PS
    Il sangiovese da me è già sfiorito….

  3. Per me le annate sono tutte come i figlioli, ognuno ha il suo carattere. Quindi, quando parlo di bel tempo di quest’anno fino ad ora, almeno qui a Radda, mi riferisco alla facilità degli interventi dei lavori nei tempi giusti, senza dispiaceri o stress causati dal mal tempo. La sanità mentale del vignaiolo si ripercuoterà poi nel vino, naturalmente. E’ belloo poter pensare che nella musica ci sono tanti ritmi: il rock, il jazz, l’havy metal, la disco, la classica, ecc. e nel vino le diverse annate…

  4. Ogni annata è una cosa a se stante: è il bello (o il brutto, certe volte davvero!) del nostro lavoro. Quest’anno per ora abbiamo avuto un inverno incredibilmente piovoso seguito da una primavera altrettanto siccitosa, assolata ma fresca. Si sarebbe potuto non effettuare nessun trattamento per ora…ma chi ha osato tanto ? Io ho fatti due ramature.E domani non si sa come si svolgerà la stagione, impossibile ogni previsione. Come si fa a non diventare dei fatalisti, dovendo costantemente vivere nel flusso degli eventi, meteo, e anche non, accettando quello che insindacabilmente ci arriva dall’alto ?

  5. Ecco la sanità mentale del vignaiolo…bisognerebbe chiedere al mio confinante che mi vede correre e ballare su e giu per i filari- sto tirando su la vegetazione con i fili binari e finendo di scacchiare- con le cuffie e musica a palla!!E mia moglie che ride..
    P.S. qui ormai c’è un caldo torrido anche se è curioso come da tre giorni tira un’aria fresca per niente tipica della nostra zona!Sono curioso di vedere come "legherà" il Sorbara e il Malbo Gentile,varietà bastarde per via della loro conformazione del fiore.
    Speriamo bene.complimenti per il vigneto in foto veramente bello.Buona domenica
    GRAZIE PER LE SUPER BOTTIGLIE !!!!troppogentile.ciao GP

  6. Mi è consentito un off-topic clamoroso ? Allora posto le note di degustazione dei seguenti:
    Argine-Emilia Rosso-2008 Bacca schiacciata un po’erbacea, salmastra e balsamica con un tocco di ferro e sangue: un vino diverso.In bocca si avverte una bella densità tuttavia rimane scorrevole con un finale leggermente astrigente tale da creare interesse per la persistente nota di liquirizia.
    Monte Brullo-Riserva 2007-Sapido, naso di estratto di carne,tabacco, foglie di pomodoro e note di lievito. In bocca si avverte una struttura esuberante, fitto il tannino, acidità sufficientemente rinfrescante, lunga la persistente. Austero e aristocratico, già mostra una certa godibile evoluzione.Alcolico.
    Note di degustazione (anzi bevuta) senza pretese e senza pensare troppo…Saluti (e grazie):-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *