Una grande felicità

 Oggi sono contento. Il sole, una primavera perfetta per le viti e la “messa” uniforme. Oggi ho anche letto sulla rivista “Gambero Rosso” di Aprile nr. 253 (Euro 4,90, in edicola) una scheda veramente luisinghiera per i miei vini, ma sopratutto per i vini di Radda in Chianti (Volpaia, Val delle Corti, Monteraponi, Poggerino, Pruneto) che confermano questo territorio ai vertici della vitivinicultura italiana. Articolo che riguarda “l’anteprima del Chianti Classico”. Tra “Le promesse” c’è Volpaia (Coltassala ’07) e Caparsa (Doccio a Matteo ’07 Riserva), tra le “scommesse” c’è Poggerino, Val Delle Corti e Pruneto, tra i “Migliori della botte” c’è Monteraponi. La mia scheda recita così (spero di non invadere i diritti!):

“Personaggio fuori dalle righe Paolo Cianferoni, con un’idea di vino molto territoriale, che rifugge dalle mode e  che resta legato ai vitigni autoctoni. A parte gli aspetti ideologici, quello che convince è l’insieme. La Riserva Doccio a matteo 07 è di un colore rubino fitto e brillante; grande finezza e complessità con incredibile aromi di tabacco, frutta rossa e viola. Potente in bocca progressivo e armonico del come l’altra Riserva Caparsino, con tannini fitti e setosi e lungo finale di classe.” 

Cosa vuol di più un piccolo vignaiolo, oggi?

 

 

(Visited 21 times, 1 visits today)

5 pensieri riguardo “Una grande felicità”

  1. Beato te Paolo che hai una "messa" uniforme!
    Da me il Sangiovese, l’Ancellotta vanno abbastanza bene, ma il Merlot e il Cabernet S. sono un disastro……se tra tutti e 2 raccolgo 30 quintali d’uva, va grassa di quel poco!
    N.B. la superficie è di 1,5 Ha.
    addirittura nel Merlot ho dei tralci interi (la potatura è a Guyot) che non hanno germogliato…mah…..

    PS
    Complimenti a tutti voi Raddesi! Che foste bravi però lo sapevate già…. 🙂

    Ciao.

  2. Penso che non ti devi spaventare. Come sai le viti hanno delle capacità nascoste, inimmaginabili. In ogni caso, l’anno scorso ho prodotto 10 ql di vino a ettaro su 11 ettari… quindi se produrrai quanto dici su 1,5 ettari sei più fortunato di me! 🙂

  3. Paolo,
    non so quanto sia la resa alla vinificazione delle tue uve; ti confesso che il Merlot e il Cabernet, a differenza del Sangiovese, danno si e no il 50% considerando tutto sono in media con le tue rese dello scorso anno.
    Sarei un po’ più preoccupato se il Cabernet desse non oltre il 40% come fa di solito.
    Comunque aspettiamo…..e pazientiamo…..
    Ciao.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *