I vini di territorio sono rivoluzionari


Pochi anni fa i territori vitivinicoli erano di esclusivo appannaggio di poche persone.
La maggior parte dei vini conosciuti erano espressione degli enologi. Pochi giornalisti veicolavano le informazioni e avevano il potere di esaltare a loro discrezione le realtà vinicole.
 Con l’avvento di internet e le tecnologie, i piccoli produttori, che sono gli alfieri di questa tipologia di vino, ma anche numerosi appassionati di ogni genere, stanno vivendo una vera rivoluzione.
I vignaioli stessi che vivono e lavorano nelle zone vitivinicole, SONO il territorio, l’indole e il carattere delle zone geografiche. E’ anche attraverso Facebook, Twitter, Blog, che oggi si riconosce l’identità di un territorio: la comunicazione diretta rende un valore aggiunto sconosciuto fino a qualche tempo fa.
Naturalmente nel vino delle diverse zone geografiche ci sono le influenze dei Suoli, del Clima, dei Cloni della vite, della Storia, della Cultura e della Tradizione, ma oggi possiamo dire anche che la comunicazione tecnologica può esaltare di più o di meno, secondo la qualità dell’insieme dei vignaioli di un determinato luogo, il valore di una tipologia di vino.
Questo è un concetto rivoluzionario, poiché costringe a far unione. E l’unione è forza.

(Visited 8 times, 1 visits today)

Un pensiero riguardo “I vini di territorio sono rivoluzionari”

  1. Caro Paolo,
    Quando ho letto il tuo post mi è venuto in mente un pezzo scritto da Soldati relativo ad un suo eno-viaggio in Piemonte nell’autunno 1975. E sono quindi andata a ricercarlo per trascriverlo in risposta al tuo intervento:
    "(…) mi chiedo se a volte un vino, prima di gustarlo, non lo si possa immaginare dalla faccia e dai discorsi della persona che lo fa. Ma altre volte, dopo averlo gustato, accade addirittura che non lo si possa più ricordare se non pensando alla persona che lo fa. Una identificazione, una immedesimazione per sempre inscindibile fra la persona e il vino, come tra alcuni artisti molto spontanei e la loro opera".
    La terra e il clima sono la base per fare dei grandi vini, ma poi sono le persone a renderli ancora più unici!
    La tecnologia ci permette oggi di farci incontrare più facilmente con i consumatori, così che questi possano capire cosa c’è davvero dietro a un vino!
    Evviva la tecnologia, ma attenzione ad usarla in maniera appropriata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *