2011: l’anno del Lupo a Radda in Chianti

E’ arrivato. Finalmente. Numerosissime segnalazioni, è stato visto anche da mio figlio, bianco, con pezzi di capriolo o cinghiale lungo la strada di Lucarelli.

Il Lupo. Il Lupo ci ricorda sempre il terrore dell’infanzia, Cappuccetto rosso, il lupo cattivo. Voglio ricordare qui la poesia di Trilussa a lui e a noi genere umano dedicata, fantastica,

“L’omo e er Lupo”: Un omo disse a un lupo: – Se nun eri tanto cattivo e tanto prepotente, te guadagnavi er pane onestamente e io t’avrei protetto volentieri…. Mejo la libertà che un pò de pane. – rispose er Lupo subbito – Der resto, er giorno ch’ero bono e ch’ero onesto finivi pe’ trattamme come un cane.”

Speriamo che il Lupo sia più saggio dei cacciatori, degli enti locali, delle ATC, delle Provincie, delle Regioni, dello Stato, che non sono riusciti a controllare in nessun modo il numero abnorme dei caprioli, dei daini, dei cervi, dei cinghiali, che noi agricoltori subiamo insieme alle  incazzature e alle spese per difendersi dal loro incontrollato numero.

(Visited 79 times, 1 visits today)

10 pensieri riguardo “2011: l’anno del Lupo a Radda in Chianti”

  1. Da una parte sarei ben lieto se i caprioli ed i cinghiali trovassero un predatore naturale, ma da quell’altra viene spontaneo chiedersi se questi lupi potrebbero finire per rappresentare una minaccia per l’Uomo.
    Altro che uva mangiata !

  2. Nessun problema, il lupo non attacca l’uomo. Nè di più nè di meno di un cinghiale femmina se si sente minacciato. Anche Gianna ha paura… per i bambini…; ma mi sembrano atteggiamenti infondati come tutte le storie sul Lupo! Comunque tutto ci stà. Sembra che dove il Lupo vive insorgono notevoli questioni sociali (ma perchè con i Caprioli no?)

  3. perchè con i caprioli no? Perchè sono tutti bambi…
    I lupi è vero non attacano l’uomo, devono essere davvero affamati per farlo, e qui ne pappare c’è l’hanno, e come!

  4. se me ne passate qualche esmplare-di lupo-oltra ai caprioli(ce ne sono tantissimi) ci sarebbe ancvhe il confinante da eliminare….scherzando ovviamente buon Anno Ciao Gian Paolo

  5. mannaggia di questi caprioli!!!
    Speriamo ci sia anche una lupa e dei lupacchiotti…uno solo sarà un po’ poco per tutti questi bambi acquacheta.
    ciao da tutta la family fronti

  6. Generalmente i lupi sono spazzini e quindi cercano il cibo facile (animali morti), quando attaccano lo fanno solo verso i capi malati o vecchi, non attaccano prede sane, veloci e robuste, perché si ferirebbero ed un lupo ferito muore, quindi nessun problema per gli esseri umani..Altra nota i lupi non entrano nei recinti e distruggendo i greggi di pecore o capre, questi sono i cani randagi in branco che sbranano e uccidono per frenesia alimentare (vedi recenti incidenti verso esseri umani da parte di cani), che poi si esaurisce quando non c’è più un animale vivo. Il caro vecchio lupo uccide solo un esemplare per il branco e si conclude tutto qui…. Questi stupendi animali ormai sono in quasi tutte le parti in toscana (non si sono mai estinti) hanno ripopolato i boschi partendo dal Parco nazionale del Casentino e dalla foresta del Teso, oggi sono presenti anche nel Chianti provenienti dal Casentino/Pratomagno passando dall’Incontro e da San polo, si stima circa 7/10 esemplari…. Personalmente ho avvistato 2 esemplari maschi alle 04:30 del 2 Febbraio al Ferrone ed una femmina con 4 cuccioli alle 09:00 nel mese di Marzo…. State sereni e godetevi questi animali fanno meno danni e sono meno pericoli dei cacciatori ed essendo più intelligenti di noi ci aiutano a mantenere integro l’ecosistema. Massimilino

  7. Grazie Max dell’aggiornamento della presenza e il numero dei lupi in Chianti. Sono daccordo con te che il lupo è così intelligente da non sprecare nulla

  8. Grazie della notizia, la cosa la trovo interessante visto che al Ferrone praticamente ci vivo: ma non ho ancora visto lupi. Speriamo che facciano sparire un po’ di caprioli….

  9. Vorrei una spiegazione: sull’articolo della Nazione si legge "si tratta di puro lupo appenninico"……allora sono venuti a farsi una giratina giu’ dall’appennino, non incontreranno nessun cane, non si ibrideranno e poi se ne torneranno nell’appennino da dove sono venuti…….?????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *